Via B. Cottolengo, 10
20099 Sesto San Giovanni (MI)

Parole dalla Direzione

La settimana che iniziamo è segnata da un appuntamento molto importante che vede la scuola protagonista insieme a voi famiglie. Lunedì sera si terranno due momenti: il primo, comunitario, in cui si susseguiranno comunicazioni varie; il secondo, nelle rispettive classi, per le assemblee con le maestre, al termine delle quali eleggerete i vostri rappresentanti.

Questi momenti mi richiamano alla mente un tema molto caro: la corresponsabilità educativa dei genitori nella  scuola  cattolica.

A questo proposito vi invito a leggere quanto scritto da sua Ecc.za Mons Diego Coletti, che fu Presidente del Consiglio Nazionale della Scuola Cattolica, che al riguardo così si esprimeva:

Ciò che giustifica e illumina il coinvolgimento educativo dei genitori è dato dal fatto che la loro presenza non è qualcosa di opzionale, un arricchimento aggiuntivo, ma si tratta di un fattore costitutivo della identità della Scuola Cattolica e perciò di un elemento necessario alla sua qualità ed efficacia educativa….

In sintesi: parlare di corresponsabilità educativa significa in primo luogo riconoscere che l’educazione dei giovani non compete esclusivamente o separatamente alla scelta scolastica operata dai genitori, che non si riduce a delega totale alla scuola ma implica una necessaria condivisione della responsabilità educativa, raggiungibile attraverso una comunicazione costante e feconda, ed attraverso l’elaborazione comune di regolamenti e la partecipazione ad organismi rappresentativi. Significa porre al centro dell’azione educativa l’unitarietà del soggetto in crescita, che si relaziona al tempo stesso con i genitori e la scuola. Significa andare oltre la semplice partecipazione, che rischia di rimanere sostanzialmente esterna al processo educativo scolastico, ed anche oltre la cooperazione prevista dalle leggi di riforma della scuola, per raggiungere il livello di una vera e totale corresponsabilità sul terreno dell’educazione che si svolge a scuola e nella scuola cattolica in particolare”.

Vi invito a vivere con questo spirito il rapporto scuola-famiglia.

 

Don Tarcisio