Via B. Cottolengo, 10
20099 Sesto San Giovanni (MI)

Parole dalla Direzione

La settimana che iniziamo ci introduce alla celebrazione della festa della famiglia di domenica 28 gennaio. E’ un’occasione importante per riflettere su questa realtà così fondamentale per la vita dei nostri bambini alla luce dell’invito evangelico ad essere “sale della terra e luce del mondo”.

Essere famiglie “sale” o famiglie “luce” implica una capacità di ascolto e coinvolgimento, un essere immersi, sciolti come il sale, diffusi come la  luce. Sale e luce hanno peculiarità  e caratteristiche diverse.

Il sale dà il meglio di sé trasformando la sua natura, perdendola, spendendo la sua energia  in modo da esaltare il gusto e il sapore. E’ proprio questo lo stile di quei genitori dediti a tempo pieno alla cura dei propri figli, lieti di rinunciare alle proprie naturali esigenze per offrire disponibilità e tempo ai propri cari.  E’ questo lo stile che caratterizza i gesti della cura quotidiana di mogli e mariti, di madri e padri, di figli che si occupano di genitori anziani, di nonni che si dedicano ai loro nipoti; è di questa “sapienza” che è carico ogni gesto rivolto a chi ci vive accanto, che attende da noi una attenzione, una parola, un incoraggiamento...

La luce mette la sua forza a disposizione di un ambiente, di un oggetto perché questo possa apparire in tutti i suoi aspetti e particolari.

La testimonianza di una famiglia che porta la luce del Vangelo ha questa capacità di illuminare la realtà che la circonda

Saper stare con le persone, mettere a disposizione la propria disponibilità all’ascolto, raccogliere preoccupazioni, portare consolazioni... è essere sale.

Poter offrire la testimonianza di una vita di coppia che sa affrontare la sfida bella, ma impegnativa di scegliersi ogni giorno, di rinnovarsi la promessa di restare insieme nella buona e cattiva sorte, di impegnarsi a far sì che la luce talvolta traballante di quella candela accesa insieme sull’altare, continui a brillare, nonostante la fatica, i dolori, le incomprensioni … e che anzi sa cercare granelli di sale per ridare un rinnovato gusto e sapore alla relazione. Questo è essere luce da far brillare come testimonianza.

La famiglia sa essere sale e luce anche nella comunità scolastica, portando le sue richieste, offrendo le sue sensibilità,  testimoniando una passione  per il dono dei figli che vede crescere in tutte le dimensioni della  personalità,  mettendo al servizio di tutti capacità e  competenze, in modo da costruire un luogo di relazioni buone e certe su cui ogni bambino possa contare.

 

Buona settimana a tutti

Don Tarcisio